"Dei tre cavalli che corrono per Palazzo Marino, Albertini sembra il meno interessato alla gara. Mi ricorda Ribot, che a prima vista nessuno avrebbe dato come vincente, non avendo l'aspetto del grande galoppatore di classe; che quando veniva accompagnato al paddock per essere mostrato al pubblico osannante e girava con gli altri cavalli si vedeva chiaramente che era infastidito da tanto clamore e da tanta attenzione. Ribot appariva quasi neghittoso e mostrava una certa insofferenza per questa esibizione. Poi scendeva sulla pista, correva da par suo, vinceva con tre lunghezze di distanza e se ne andava ancora più seccato di prima tra le acclamazioni della folla"
Indro Montanelli (maggio 1997)

"Quest'uomo dall'apparente remissività, persino umile, che mai alzerebbe la voce o pesterebbe il pugno sul tavolo, di un'ingenuità quasi fanciullesca - ricordate quando si mise in mutande alla sfilata di Valentino? - è un duro che si spezza ma non si piega né tanto meno si impiega"
Indro Montanelli (aprile 2001)

Il Corriere della Sera, 2 luglio 2015


GIORNO

RAI RADIO1 BIANCO E NERO, 12 giugno 2015 – parte 5


RAI RADIO1 BIANCO E NERO12 giugno 2015 – parte 4


RAI RADIO1 BIANCO E NERO 12 giugno 2015 – parte 3


RAI RADIO1 BIANCO E NERO 12 GIUGNO 2015, parte 2


RAI RADIO1, BIANCO E NERO 12 GIUGNO 2015 – parte 1


TELECITY, ARIA PULITA 12 giugno 2015 – parte 8

TELECITY, ARIA PULITA 12 giugno 2015 – parte 7

TELECITY, ARIA PULITA 12 giugno 2015 – parte 6

TELECITY, ARIA PULITA 12 giugno 2015 – parte 5

Questo sito utilizza i cookie per consentire di raccogliere statistiche su come viene utilizzato. I cookie non possono identificarti. Se continui si assume che tu accetti vengano utilizzati i cookie. This website uses cookies to allow us to see how the site is used. The cookies cannot identify you. If you continue to use this site we will assume that you are happy with this. Più informazioni/More Info | Accetto/Accept